Zeitgeist, il cittadino e la bufala dei chip sottopelle

chip.jpg

Lo ammetto: questa – finora – è la bufala che mi ha fatto ridere di più nella mia (per ora breve) carriera di sbufalatore, ma è anche quella che mi ha reso più triste, perché a sostenere certe cose è un deputato della Repubblica Italiana. Stiamo parlando ovviamente del delirio andato in onda su Ballarò dell’onorevole Paolo Bernini.

http://video.corriere.it/deputato-5-stelle-microchip-corpo-umano/commenti-full/eb47055c-85d9-11e2-b184-b7baa60c47c5

Questo documentario si chiama… penso che la pronuncia sia “Zaigaist”. Mi ha fatto vedere il mondo in un modo completamente diversoI i media non… non fanno solo informazione, ma fanno… ma dirigono anche le… le scelte. È diviso in tre capitoli: religione, 11 settembre, che sarebbe inside job, la massoneria, alla fine il… cioè, il controllo globale. Non so se lo sapete, ma in America hanno già iniziato a mettere i microchip all’interno del corpo umano per registrare, per mettere i soldi, quindi è un controllo di tutta la popolazione. Quelle persone che se lo fanno iniettare non sanno a cosa vanno incontro. Con Internet, visto che molte coscienze si stanno svegliando, queste verità stanno venendo fuori. Infatti con il Movimento 5 Stelle siamo… usiamo molto Internet, siamo molto coscienti di questa cosa e… andremo là a portare la voce dei cittadini.

Ora partiamo dall’inizio, ossia Zeitgeist. Zeitgeist è un film web, come detto dall’onorevole (scusate, cittadino) che rivede in chiave complottistica tutta la storia, da Gesù Cristo fino alle Torri gemelle. Ossia per un complottista come si deve è la Bibbia. Per uno scienziato un posto dove ridere della stupidità altrui. Alla fine di questo video c’è l’immancabile citazione riguardante il Nuovo Ordine Mondiale che arriverà (quando? Si è perso per strada? Aspettano la Terza Guerra Mondiale di Casaleggio?).

Deliri di Adam Kadmon a riguardo:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=PCS8BSgUbXk]

Ma parliamo ora del Chip. Zeitgeist parla di chip impiantati per fare un opera di controllo sociale sulla popolazione. I tipi di chip esistenti, però, che dovrebbero essere impiantati ai cittadini americani sono i chip RFID, tradotto in italiano (lingua che il cittadino Bernini sembra non conoscere, visti i suoi tweet pieni di errori grammaticali, ma questo è una altra cosa…) è un chip che serve per il tracciamento degli animali, per l’identificazione dei cani, e per le carte di credito.

Ora qualcuno mi spieghi: come si può fare un controllo “sociale” usando dei chip che servono per questi scopi? Forse si riferisce alle teorie del complotto più raffinate secondo le quali ci impianteranno chip per controllare la nostra mente e per farci fare delle cose che non vorremmo fare? Ah… Obama non ha mai fatto una legge del genere. Informarsi prima sarebbe meglio di sparare cavolate.

Che persone credano ai deliri di Zeitgeist, o ai deliri sulle scie chimiche di qualche losco figuro è qualcosa che purtroppo succede. Che queste persone siedano in Parlamento è qualcosa che mi rende profondamente triste. E già casi di gente che delira in questo MoVimento ne è saltata fuori tanta, troppa: il capogruppo della Camera che dice che il fascismo aveva un “alto senso dello stato”, Casaleggio e i video deliranti su Gaia, Grillo con l’AIDS, le biowashball e l’epiteto “vecchia puttana” rivolto a Rita Levi Montalcini. Povera Scienza.

Alessandro Sabatino
@twitTagli

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.