Venerdì sera a Torino Roberto Demarchi presenta “La moneta di Caravaggio”

Roberto Demarchi – pittore, architetto e storico dell’arte – presenterà venerdì a Torino, in un dialogo con Andrea Donna (Presidente dell’Associazione Difendiamo il Futuro e redattore di “Tagli Magazine”), il suo volume dal titolo “La moneta di Caravaggio”.L’occasione sarà “DF Talk“, un nuovo format che consiste in una chiacchierata tra lo stesso Andrea Donna e uno scrittore o saggista la cui produzione sia elemento di interesse culturale, sociale o politico.

La moneta di Caravaggio

L’incontro è in programma alle ore 19.00 in via Giolitti 21 a Torino (presso i locali del Centro Servizi per il Volontariato Vol.To). Seguirà rinfresco.

L’evento, aperto a tutti, è a ingresso libero e accessibile alle persone con disabilità motoria. “Tagli Magazine” è media partner dell”intera serie di incontri.

Roberto Demarchi, pittore, architetto e storico dell’arte

Su Roberto Demarchi

Roberto Demarchi nasce a Torino nel 1951. Pittore, architetto, storico dell’arte, il suo percorso artistico, iniziato assai precocemente, ha consapevolmente scelto, dalla prima mostra del 1969, rari momenti di pubblica visibilità, lontano dagli abituali percorsi di critica e di mercato benché le sue opere siano presenti in numerose collezioni private in Italia e nel mondo.

Dal marzo 2001 ha iniziato il ciclo”Perì Physeos” (del quale nel 2003 l’editore Crocetti ha pubblicato una monografia che raccoglie le testimonianze dei più importanti letterati italiani ed europei).

La copertina del libro

Da allora la ricerca del pittore si è orientata anche sulla rappresentazione di tematiche sacre tratte dall’Antico e dal Nuovo Testamento. Di questa ricerca fanno parte i cicli “Genesi” e “Genesi del Mondo e Genesi dell’Arte” curati entrambi da Antonio Paolucci.

Nel 2011 Claudio Strinati ha presentato, nella Pinacoteca Ambrosiana di Milano, il trittico ”La Passione secondo Matteo” riflessione, in astrazione, sull’omonima opera di J.S. Bach. A Roma e Torino ha presentato la mostra “Vangeli Astratti” con catalogo Skira. Nel 2013 l’Editore Allemandi pubblica il libro “La tempesta”, lettura iconologica dell’omonima opera del Giorgione. Nel 2014 presenta a Tokyo, presso l’Istituto Italiano di Cultura, la mostra “Haiku”, curata da Antonio Paolucci. La mostra è stata poi riproposta nel 2016 a Genova presso il Museo di arte Orientale Chiossone. Nel 2016 una triplice mostra curata dalla Fondazione Bottari Lattes e nel 2017, in Palazzo Carignano a Torino viene ripresentata la mostra “Genesi”. Nel novembre 2018, presso la sede centrale dell’Archivio di Stato di Torino, la mostra “Alle radici. l’origine del pensiero occidentale in astrazione”.

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.