Sul Cammino fischiettando l’Internazionale: Santiago de Compostela

camino-santiago_2.jpg

24 agosto 2010

Serata di ieri e giornata di oggi sono state spettacolari. L’ostello trovato per caso è bellissimo, confortevole, pulito e posizionato benissimo. Alla reception c’è un ragazzo un po’ nevrotico ma fantastico che si prodiga per noi. Ieri sera sulle ali dell’entusiasmo ci siamo fatti consigliare da lui un posto dove andare a mangiare e il consiglio è stato ottimo.

Abbiamo dominato ordinando un ottimo piatto unico di carne e pesce e facendoci volere bene dalle cameriere che ci hanno anche offerto un rum come ammazzacaffè. Credo che stasera torneremo…Dopo cena abbiamo raggiunto le ragazze vicentine e siamo andati a sbevazzare in un locale nel quale hanno però iniziato a ballare musica latino americana ed era per di più infestato da nord americani. Alle due, distrutti dalla giornata intensa, siamo tornati a casa, ovviamente carichissimi.

Stamattina abbiamo dormito sino alle nove e mezza, ce lo eravamo meritato, dopo giorni a dormire poco e male. In mattinata siamo stati delle macchine, siamo andati finalmente dentro la cattedrale, devo dire molto suggestiva seppur imballata di cattolici fin troppo ferventi.

Poi siamo riusciti nell’obiettivo di incontrare i nostri idoli: due ragazzi trevigiani che, come delle macchine, hanno fatto tutto il Cammino francese; li abbiamo incontrati a Trabadelo e da li in poi li abbiamo sempre visti marciare ad un passo impressionante, per di più con un’efficienza organizzativa assurda. Oggi dopo una tappa di 20 chilometri, 800 nelle gambe, sveglia alle cinque e senza essersi docciati erano più freschi e riposati di noi! Veramente degli idoli, speriamo di incontrarli domani mentre andiamo a Finisterre.

Abbiamo deciso di proseguire, è ufficiale, altre due tappe, speriamo di farcela. In mattinata abbiamo prenotato un’altra notte nell’ostello per il 26, poi il 27 andiamo con il bus direttamente a Porto. Abbiamo anche ritirato le nostre valigie, l’idolo di Valladolid ha fatto più che bene il suo dovere, mitico.

Siamo veramente carichissimi, il morale è alle stelle, abbiamo una voglia matta di riprendere il Cammino, anche se c’è da dire che cazzeggiare e prendersela comoda oggi non è stato niente male.

Domenico Cerabona
@DomeCerabona

 

Leggi tutte le tappe del Cammino di Santiago:

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.