Responsabilità civile dei magistrati, Renzi e i tabù della sinistra – #my2cents

profile-4135-2014-09-17_5.jpg

Matteo Renzi sta abbattendo un sacco di tabù della sinistra italiana. Lo sta facendo con la delicatezza di un elefante in un negozio di cristalli e quindi a volte fa danni, ma questo non cambia il fatto che lo stia facendo. L’elenco sarebbe lungo: ingresso nel PSE, abolizione dell’art. 18, invitare Berlusconi nella sede del Partito.

L’ultimo tabù è stata la “subalternità” nei confronti dei magistrati… Ieri infatti è diventata legge la responsabilità civile dei magistrati (ne parleremo meglio nello specifico, tranquilli), una norma che si attendeva dal 1987, anno in cui un Referendum proposto dai Radicali Italiani ottenne una grande maggioranza, ma che non era mai stata tradotta in legge proprio per una certa subalternità della politica, in particolare dei partiti di sinistra, alla Magistratura. 

Speriamo sia un primo passo per una “normalizzazione” dei rapporti tra politica e magistratura, con l’interruzione del conflitto tra poteri dello Stato che nella cosiddetta seconda Repubblica ha fatto tanti, troppi, danni.

Domenico Cerabona 
@DomeCerabona

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.