Primarie: vademecum al ballottaggio del 2 dicembre

Anche su questo ballottaggio girano un sacco di leggende metropolitane, quindi proviamo a rispondere quantomeno ai quesiti più banali:

Chi potrà votare:

a) tutti coloro che si sono regolarmente registrati e che hanno votato al primo turno del 25 novembre 2012, basterà esibire il certificato elettorale munito di apposito talloncino per il secondo turno;

b) coloro che pur essendosi registrati, per qualche ragione non sono riusciti ad andare a votare al primo turno. Per essere ancora più chiari: mi sono registrato ma quella domenica ero in giro per lavoro o per svago. Non ho votato al primo turno ma, essendo iscritto all’albo degli elettori, almeno al secondo turno posso votare;

c) coloro che pur non essendosi registrati entro il 25 novembre 2012 all’albo degli elettori di centrosinistra, si iscriveranno a tale albo nelle giornate del 29 e 30 novembre 2012.

Chi si può registrare il 29 e 30 novembre e dove può farlo: si può registrare all’albo degli elettori in tali date, e in deroga ai tempi precedentemente stabiliti, chi dimostra di avere avuto un valido motivo per non essersi iscritto all’albo degli elettori nei 21 giorni disponibili. Coloro che vogliono presentare tale richiesta di deroga devono recarsi presso l’ufficio elettorale della provincia di residenza (ad esempio a Torino la sede del PD di via Masserano) nelle giornate del 29 e 30 novembre. Il comitato provinciale delle primarie valuterà caso per caso l’opportunità di concedere la deroga.

Domenica 2 dicembre si deve pagare nuovamente il contributo di 2 euro? NO. Chi si è regolarmente iscritto versando il contributo non deve versare alcuna somma aggiuntiva, sostanzialmente per l’elettore il ballottaggio è “gratis”.

Per maggiori info: www.primarieitaliabenecomune.it

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.