Il lato positivo, Silver linings playbook – Scene tagliate

silver-linings-playbook.jpg

Ci sono alcuni film che meritano di essere visti anche se dopo pochi minuti sai benissimo “dove stanno andando”. Ecco, Il lato positivo neanche si preoccupa troppo di mascherare la sua scarsa originalità, perché non è con l’effetto sorpresa che il regista, David O. Russel, vuole conquistarvi.

Punto forte di questa commedia dal retrogusto amaro, infatti, sono i personaggi e soprattutto i loro surreali dialoghi.

A guidare il cast è Bradley Cooper, un attore che, ormai da qualche anno, si è tolto di dosso l’etichetta di belloccio un po’ sciapo, per diventare una star affermata e carismatica. Lo dimostra qui ancora una volta con la camaleontica interpretazione di un bipolare che segue una complicata via di guarigione.

A fianco di Cooper ritroviamo un Robert De Niro finalmente ai “suoi” livelli. Mi perdonerà il mitico Bob, ma ultimamente la scelta dei ruoli era stata piuttosto scadente. Questa volta invece De Niro spolvera gli antichi fasti in una parte che non ti aspetti: quella dell’americano medio con la passione (anche violenta) per il football e le scommesse.

A completare il cast una sorprendente – e bellissima – Jennifer Lawrence che, lungi dall’essere lei stessa del tutto in quadro, cercherà di aiutare Pat (interpretato da Cooper) nel rientro alla vita reale dopo un forte trauma familiare che lo ha costretto a passare otto mesi in una clinica psichiatrica.

Insomma, un film tutto da gustare, specie se vi piacciono le commedie che non solleticano la “pancia”.

Voto: 7

Domenico Cerabona
@DomeCerabona

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.