Esami di Maturità 2012: ecco tutte le tracce del tema di italiano

Ecco in tempo reale le tracce della prima prova di maturità, il tema di italiano.

Vocabolario-accademia-della-Crusca

Montale per l’analisi del testo. “Ammazzare il tempo” è il titolo del brano, tratto da “Auto da fè. Cronache in due tempi” (saggio del 1966). Si tratta di una dichiarata polemica contro gli aspetti involutivi della modernità, contro la “nuova barbarie” del consumismo. Montale se la prende con la massificazione culturale, la mercificazione dell’arte e la meccanizzazione della vita. Il poeta denuncia “l’incapacità di volere e di sentire”, il vuoto interiore generato dal “mercato del nulla”, dalla mancanza di ideali e di valori. E profeticamente annuncia la fine della libertà in un mondo dominato e controllato dai mass media dove la teologia del progresso scientifico e tecnico ha garantito la vittoria dell’homo faber sull’homo sapiens.  (da www.corriere.it)

In particolare, l’analisi richiede di sviluppare le seguenti tematiche:

1. Quali sono i problemi risolvibili secondo Montale.

2. Spiega il significato che Montale attribuisce all’espressione “Ammazzare il tempo”.

3. Perché si accrescono i “bisogni inutili” e si inventano “nuovi tipi di lavoro inutile”?

4. Noti nel testo la presenza dell’ironia? Argomenta la tua risposta.

5. Esponi le tue osservazioni in un commento personale di sufficiente ampiezza.

balotelli+maturitàLe responsabilità della scienza e della tecnologia: tema scientifico che parte da una frase di Hans Jonas, “Il principio responsabilità. Un’etica per la civiltà tecnologica”. Un’analisi del rapporto fra scienza e responsabilità con brani di Primo Levi, Leonardo Sciascia, Pietro Greco, Margherita Hack.

Questo il tema socio-economico: titolo “La mobilità che non c’è, questione di cultura e non di regole”, incentrato sui giovani e la crisi.

La traccia da svolgere è la seguente: “Con la crisi internazionale degli ultimi tempi, un problema ha assunto rilevanza: la disoccupazione giovanile. La questione è drammatica soprattutto in Italia, particolarmente grave nel Mezzogiorno. Spiega come sia stato possibile arrivare a questo punto, e illustra alcune soluzioni possibili, avanzando considerazioni personali.

 

Hanna Arendt ed una frase sul nazismo per il tema storico-politico (che novità). Il tema propone di descrivere lo sterminio degli ebrei programmato e realizzato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

La Arendt, nata nel 1906 ad Hannover da una famiglia ebraica, studiò filosofia con i più grandi maestri dell’epoca ed ebbe una relazione sofferta con Heidegger, filosofo con simpatie naziste. Costretta a emigrare per le persecuzioni, visse in Francia e poi negli Usa, dove insegnò in varie università fino alla morte, avvenuta nel 1975.

Avevo 20 anni: sogni e stili delle nuovi generazioni” – questo il titolo del tema di attualità. Repubblica (si) smentisce: tra gli esempi riportati non ci sono Amy Winehouse e la morte di Simoncelli: si è trattato di una bufala. Prende le mosse dalla famosa frase di Paul Nizan, “Avevo vent’anni… Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita”, tratta dal libro “Aden Arabia”. Quelli che ne sanno commentano che tale frase ispirò Fernando Di Leo per il film del 1978, appunto “Avere vent’anni”. La traccia ufficiale enuncia: “Il candidato rifletta sulla dichiarazione di Nizan e discuta problemi, sfide e sogni delle nuove generazioni”

Inoltre, sempre correlato a questa traccia, un testo che parla di Steve Jobs.

Il tema storico, invece, verte su “bene comune e individuale”. Negli allegati Tommaso D’Aquino, Rousseau, Einaudi e De Rita.

La traccia artistico-letteraria, ultima ad apparire, vuole che si parli del Labirinto. A disposizione una serie di documenti di grandi autori come Ariosto, Picasso (la Minotauromachia), Calvino ed Eco. Inoltre: la Pasiphae di Pollock  e la relatività di Escher.

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.