Boardwalk Empire / Serie TV sempre più… serie

nucky-thompson-1.jpg

Questa è forse la più “seria” tra le serie tv, sia per argomento che come sforzo produttivo. Addirittura lo si può definire come il primo, vero tentativo di dare dignità artistica al format del telefilm, a cui raramente viene riconosciuta.

Basta guardare i titoli di testa: nel ruolo di produttori esecutivi, niente di meno che Mark Wahlberg e Martin Scorsese. Il famoso regista italoamericano ha anche girato il primo, spettacolare episodio, dirigendo fin da subito un monumentale Steve Buscemi.

La serie ci porta negli Stati Uniti del 1919, appena usciti vittoriosi dalla Prima Guerra Mondiale: è la vigilia dell’entrata in vigore del Volstead Act, la legge che instaurò il regime del famoso proibizionismo. Enoch Thompson (interpretato appunto da Buscemi) è il “plenipotenziario” di Atlantic City – ma forse sarebbe più corretto il termine “boss”: sin dall’inizio capiamo che i suoi traffici non sono proprio del tutto legittimi.

La storia trae spunto da una storia vera: Enoch Thompson è infatti il calco di Enoch L. Johnson, personaggio storico realmente esistito, al pari di molti altri protagonisti della storia. Atlantic City è – ancora oggi – la Las Vegas dell’East Coast americana. Anzi, di Las Vegas è stata l’antesignana. A differenza della città del Nevada, celebre per hotel e casinò, Atlantic City si affaccia (come è facile intuire) sull’oceano Atlantico.

Atlantic City, oggi Atlantic City, oggi

 

Già agli inizi del Novecento era famosa la sua “passerella” sull’oceano: un ampio molo su cui si affacciavano tutti gli alberghi e casinò, il famoso Boardwalk di cui Enoch Thompson è imperatore. E ogni imperatore che si rispetti non può farsi scappare il nuovo mercato creatosi grazie al Volstead Act, quello del contrabbando di alcolici.

Proprio il contrabbando di whisky e champagne sarà il motore di questa appassionante serie. Ad accompagnare Buscemi ci sono altri grandissimi attori: Michael Pitt, Michael Stuhlbarg, Stephen Graham.

Ma non è solo il cast eccezionale a caratterizzare la serie: è impressionante  la precisione della sceneggiatura e della scenografia, niente è lasciato al caso. Provate, wikipedia alla mano, a verificare i fatti storici citati nella serie: li troverete di una precisione disarmante. Ed anche i costumi di scena sono accuratissimi.

Ad oggi sono state mandate in onda quattro stagioni per la rete HBO. Ma sicuramente non sarà l’ultima, visto il grande successo che sta ottenendo la serie sia in termini di pubblico che di critica.

Domenico Cerabona
@DomeCerabona

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.