“Beethoven non aveva il senso del ritmo. Jovanotti invece sì”

E comunque Maradona non era così bravo a tirare i rigori. Bonucci invece sì.

Cosa dire allora della totale mancanza di senso del colore di Van Gogh se paragonato a Teomondo Scrofalo?

Manzoni poi, aveva un lessico troppo prolisso per arrivare davvero al cuore della gente, non come Federico Moccia.

Cavour era tutto sommato un politico dall’intelligenza mediocre, se paragonato a George W. Bush”.

giovanni allevi

Possiamo andare avanti finché vogliamo a parodiare l’affermazione delirante di un compositore mediocre, che si permette di esprimere giudizi negativi su uno dei più grandi geni della storia dall’alto della sua nullità, ma ci fermiamo qui.

Ci limitiamo ad invitare il signor Giovanni Allevi a non sorprendersi se dopo queste sue uscite la sua faccia sarà esposta fuori dai conservatori con scritto “io non posso entrare”, né se rischierà il linciaggio da parte di chiunque sia un cultore della Musica con la “M” maiuscola, quella che lui non ha mai conosciuto nemmeno da lontano.

Ah, a proposito: Beethoven non è il suo produttore, Jovanotti invece sì.

Luca Romano

@twitTagli

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.