A very British week #4 – La visita rischiosa di Trump

Cosa è successo la scorsa settimana in Gran Bretagna?

Lunedì 2 dicembre:

La stampa di destra sta usando l’attentato di Londra per spingere su pene carcerarie più dure e alimentare la paura sul terrorismo islamico. Il padre di una delle due vittime ha pubblicamente chiesto di non usare la morte del figlio per una tale propaganda, considerando che il giovane era un attivista per i diritti civili.
Boris Johnson ieri, affermando di dover rispondere all’attentato, ha chiesto e ottenuto di essere intervistato da Andrew Marr, evitando così – almeno per ora – di essere torchiato dal ben più pugnace Andre Neil.

Mercoledì 4 dicembre:

Sta per iniziare a Londra il vertice della NATO preceduto ieri da una visita di Stato di Donald Trump. Una mossa rischiosa per Johnson visto il carattere “divisivo” del Presidente USA, accusato dai laburisti di voler mettere le mani sull’amata NHS, il servizio sanitario britannico, all’interno del trattato di libero scambio con gli Stati Uniti dopo la Brexit.

Giovedì 5 dicembre:

In una recente intervista è stato chiesto a Corbyn se abitualmente seguisse il tradizionale discorso natalizio della Regina. La risposta è parsa un po’ ondivaga alla stampa di destra, che oggi batte duramente sul tema.
Sposterà voti nel 2019? Nel dubbio, ci provano.

La BBC “sfida” Boris Johnson ad accettare l’intervista con Andrew Neil, come tutti gli altri leader degli altri partiti. E lo fa con un video molto duro. Il Primo Ministro accetterà la sfida?

Venerdì 6 dicembre:

In una conferenza stampa stamane Jeremy Corbyn ha rivelato dei documenti interni del governo in cui si evidenziano le criticità dell’accordo trattato da Boris Johnson soprattutto per quanto riguarda il confine tra Repubblica di Irlanda e Irlanda del Nord.
Nel documento sarebbero contenute previsioni allarmanti anche per l’economia del Galles e della Scozia.

Per seguire la rassegna in tempo reale collegatevi a questo canale Telegram:

@aVeryBritishChannel

Domenico Cerabona e Federico D’Ambrosio

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.