28 motivi per cui Antonio Conte non deve essere il prossimo allenatore della Nazionale

02-antonio-conte.jpg
  1. Perché è un allenatore e non un selezionatore.
  2. Perché è un allenatore da campionato e non da torneo.
  3. Perché è della Juve.
  4. Perché se convoca quelli della Juve è per far lievitare il loro valore.
  5. Perché se non convoca quelli della Juve è per risparmiarli.
  6. Perché è giovane.
  7. Perché non ha spessore internazionale.
  8. Perché è polemico.
  9. Perché già lo paga la Fiat, e dunque lo Stato. Mica vuoi farlo pagare anche dalla Federazione?
  10. Perché c’è già Verratti che non è capace a parlare e dunque quel ruolo è coperto.
  11. Perché non è il massimo per creare un ambiente tranquillo in nazionale.
  12. Perché è stato coinvolto nel calcioscommesse. Anche Paolo Rossi? Sì, ma Conte è peggio.
  13. Perché le pause della nazionale sono un momento per allontanarsi dal calcio di club.
  14. Perché avremmo più conferenze stampa di Antonio Conte.
  15. Perché lo hanno proposto i giornali.
  16. Perché non lo ha proposto nessuno.
  17. Perché… metti che vince.
  18. Perché se perde è come Mazzarri.
  19. Perché Cassano è di Bari.
  20. Perché Balotelli è di Brescia.
  21. Perché Balotelli è Balotelli.
  22. Perché farebbe giocare Ranocchia.
  23. Perché mezza Italia tiferebbe contro di lui a prescindere.
  24. Perché potrebbe crearsi una frattura nello spogliatoio fra juventini e non juventini (cose proprio mai viste).
  25. Perché in Italia abbiamo già i politici che ricoprono più incarichi contemporaneamente.
  26. Ma anche i consiglieri di amministrazione.
  27. Perché a quel punto Paletta sarebbe costretto al trapianto.
  28. Perché Crozza vestito d’azzurro starebbe male.

Mauro Loewenthal
@twitTagli

Post Correlati

Leave a comment

Devi essere loggato per commentare.